Giordania – Day 8

Inizia il lungo viaggio di ritorno a casa.

Dopo una delle colazioni più ricche dell’intera vacanza, abbiamo un po’ di tempo per rilassarci, prima di prendere il pulmino che ci riporterà ad Amman.

Il viaggio è lungo, soprattutto a causa delle diverse soste che siamo costretti a fare per volontà dell’autista e per un problema ad una gomma. Ma noi siamo carichi, e il viaggio si trasforma in una festa. Durante il viaggio riesco anche a vedere qualche piccola tromba d’aria. So che sembro pazzo, ma mi sarebbe piaciuto sentire cosa si prova a passarci dentro (tanto era debole).

Abbiamo occasione di girare un po’ il centro della Capitale per fare gli ultimi acquisti e consumare l’ultimo pasto giordano in uno street food in un vicolo della città. Recuperò così qualche souvenir e spendo gli ultimi dinari rimasti. C’è movimento per le vie del centro e la sera tutti i negozi sono aperti e illuminati. Riesco anche a comprare un chilo di datteri per papà, che ne va ghiotto.

Sono dispiaciuto che questa vacanza stia finendo. Lo sento proprio come un peso. Vorrei poter ricominciare il giro da capo. Tornare nel deserto, nelle gole di roccia rossa, tra i cammelli e la sabbia. Non voglio dire addio alla Giordania, voglio dire arrivederci.

I commenti sono chiusi.